Marche: Monte San Vicino ed Elcito

Natura, faggeti incantati e borghi disabitati


Se volete passare una giornata o un weekend diverso nelle Marche, il Monte San Vicino ed il paesino disabitato Elcito possono fare al caso vostro. Qui troverete panorami, borghi e faggeti dove passeggiare spensierati nella natura.


Monte San Vicino

Escursioni e pic-nic sulla vetta

Questo monte fa parte dell'Appennino umbro-marchigiano ed è situato nella Provincia di Macerata. Da lontano, visto dalla parte Sud, ha la forma di una gobba di cammello e dalla cima si può godere di una vista fino alla Dalmazia, quando il tempo lo permette.


Noi ci siamo andati un paio di volte. La prima volta subito dopo la fine dell'inverno: la strada che si fa per raggiungere la vetta rimane sempre all'ombra e avevamo trovato molta neve, mentre sulla cima e sulle strade soleggiate era praticamente tutta sciolta. Per questo motivo, vi consigliamo di andare in primavera inoltrata evitando inconvenienti; come abbiamo fatto la seconda volta.

Raggiunta la cima ci si imbatte in un rifugio in pietra molto carina e li accanto c'e' una valle con una vista incredibile sulla pianura sottostante e sui bianchi Monti Sibillini.


Arrivati in cima si possono fare passeggiate sull'erba, pic nic e rilassarsi al sole. Soprattutto d'estate, lungo la strada, si possono trovare i furgoncini che preparano i panini con la porchetta!


In questa bellissima Riserva Naturale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito si trovano un insieme di percorsi tracciati che misurano complessivamente circa 48 km in parte interconnessi tra di loro mediante delle “varianti”.

I tracciati, generalmente ad anello, sono caratterizzati da colori diversi che indicano la difficoltà del percorso: Azzurro: facile con distanza di percorrenza inferiore ai 5 km. Rosso: medio con distanza di percorrenza tra i 5 km ed i 10 km. Nero: impegnativo con distanza di percorrenza superiore ai 10 km.

Il Nordic Walking Park presenta invece 4 ingressi con la relativa presenza di 4 tabelloni in cui sono indicate tutte le informazioni sui percorsi e sulla flora/fauna.


Il percorso che noi abbiamo scelto e' il numero 2: la Faggeta.

Se si vuole fare l'intero percorso si puo' partire dal dal parcheggio del camping di Pian dell’Elmo e proseguire lungo la strada asfaltata che conduce a Poggio San Vicino.

Dopo 650 metri si lascia l’asfalto per una strada bianca che conduce verso l’Abbazia di Valdicastro, altrimenti si puo' arrivare in macchina direttamente all'Abbazia.

Dopo un tratto di circa 4 km dalla partenza (dal parcheggio) si abbandona la strada bianca e si inizia a salire lungo uno sterrato all’interno di un bosco di alti faggi dove si percorre un sentiero largo che si ricongiunge con i piani posti di fronte al camping di Pian dell’Elmo e si interseca con il tracciato di Monte Moscosi.

Il percorso, come dice anche il sito ufficiale (http://www.riservamontesanvicino.it/nordic-walking-park/) è adatto a tutti e non presenta difficoltà di sorta se non un breve tratto in salita con fondo roccioso.


La faggeta e' stupenda e conviene andarci quando non e' troppo caldo: Maggio/Giugno sono i mesi perfetti. Oppure in autunno per vedere i colori rossi, gialli e arancioni delle foglie rimaste sui faggetti e cosparse per terra come un bellissimo tappeto..diventa un luogo magico e incantato.


Elcito

Il borgo incantato disabitato

Chiamato anche "piccolo Tibet delle Marche" o "il borgo del silenzio", Elcito e' un grazioso borgo arroccato alle pendici del Monte la Pereta, accanto al San Vicino. Questo paesino porta i resti di un antico castello eretto a difesa dell'abbazia benedettina di Valfucina.

L'ultimo censimento del 2011 conta solo 7 abitanti i quali frequentano questo posto quasi solamente in estate in quanto proprietari di seconde case. Pertanto, gli altri mesi dell'anno sembra che rimane completamente disabitato!

Secondo fonti storiche, in questo borgo, fino agli anni settanta, i circa 200 abitanti erano autosufficienti e legati alla loro terra, la quale era la fonte primaria di sussistenza.

Donano vivacità a questo borghetto una giovane e simpatica coppia, che gestise un baretto e da ristoro ai visitatori.


Qui a Elcito le strettissime stradine non permettono l’accesso dei mezzi, e nella piazzetta, raggiungibile proprio percorrendo queste stradine, si trova una piccola chiesa. Da qualsiasi angolatura si puo' ammirare il panorama sulla valle ma soprattutto si puo' contemplare un'atmosfera rimasta ferma nel tempo.


Itinerario in mappa



IMG_5118.jpeg

Hai bisogno di info e consigli?

Saremo felici di aiutarti 😉