top of page

Firenze

Cosa vedere a Firenze in un weekend: i consigli di una local


Firenze culla della lingua italiana e conosciuta in tutto il mondo per i suoi capolavori artistici. Io ci ho abitato per 3 anni e qui lascio alcuni miei suggerimenti.

Storia della città

Fiesole era l'antica città, ma dopo la sua distruzione in battaglia, gli abitanti si insediarono nella valle sottostante che i Romani avevano appena bonificato e dove avevano creato il villaggio fortificato di Florentia, la “città che fiorisce”.

Nel Medioevo diventa uno dei più importanti Comuni (città stato libere) in Italia e iniziano le battaglie intestine tra Guelfi (sostenitori del Papato) e Ghibellini (dell’Impero) che vedranno coinvolto e porteranno all'esilio anche Dante Alighieri. La città è ricca e i mercanti coniano il fiorino d’oro che diventa la moneta di riferimento negli scambi internazionali per ben due secoli. Nel 1400 sale al potere la casata dei Medici di cui Lorenzo il Magnifico sarà il più famoso esponente, alfiere dell'Umanesimo e del Rinascimento italiano che vedrà in città Leonardo e Botticelli e più tardi Michelangelo e Nicolò Macchiavelli.

Dopo la parentesi della repubblica del Savonarola (famoso per bruciare i libri) e l'annessione al Regno di Francia, nel 1859 si unisce al neonato Regno d’Italia divenendo poi la prima capitale del Regno d'Italia dal 1865 al 1871 e sede del primo Parlamento della nazione a Palazzo Vecchio. Durante la Seconda Guerra Mondiale, i ponti della città furono abbattuti e solo Ponte Vecchio riuscì a sopravvivere. Nel 1966 il grande disastro dell'alluvione del fiume Arno, di cui si possono trovare le targhette in giro per la città che ricordano il livello raggiunto dall'acqua.



Monumenti principali

A piedi nei luoghi del Rinascimento

Ecco la lista dei monumenti da non perdere. Seguendo l'itinerario in mappa potrete visitarli senza stancarvi troppo:

  • Duomo o Cattedrale di Santa Maria del Fiore con la Cupola del Brunelleschi (tutt'oggi la più grande mai costruita in muratura), il Battistero di San Giovanni e il Campanile di Giotto

  • Ponte Vecchio sul fiume Arno con le scintillanti e antiche botteghe degli orefici; a Natale vengono proiettati effetti di luce sulle pareti verso il fiume.

  • Galleria degli Uffizi e il Corridoio Vasariano (che si collega con palazzo pitti) con opere di Raffaello e Botticelli, Giotto, Tiziano, Caravaggio, Rubens, Leonardo da Vinci e molti altri.

  • Piazza della Signoria con fontana del Nettuno, la Statua di Perseo e Medusa, la riproduzione del David di Michelangelo e Palazzo Vecchio che merita la visita (Stanza delle Carte Geografiche e Salone del Cinquecento).

  • Piazzale Michelangelo e Giardino delle Rose e Giardini dell'Iris (con la stagione giusta sono due giardini meravigliosi).

  • Galleria dell'Accademia espone numerose statue di Michelangelo tra cui il David originale.

  • Basilica di Santa Croce

  • Palazzo Pitti, ex residenza reale, con il Giardino di Boboli un vero e proprio museo a cielo aperto tra fiori, statue e fontane.

  • Piazza della Repubblica e il vicino Palazzo Strozzi, dove si tengono le più belle mostre d'arte moderna. Qui vicino si trovava anche il Cinema Odeon, il più bello in Italia con legno d'orato, velluto rosso e una cupola di vetri colorati che purtroppo ha dovuto chiudere i battenti per lasciare il posto ad un centro commerciale.

  • Cappelle Medicee con le tombe dei Granduchi e le famose statue di Michelangelo del 'Giorno e la Notte' e il 'Crepuscolo e l'Aurora'.

  • Mercato Nuovo con la Fontana del Porcellino, a cui bisogna strofinare il naso per avere la fortuna dalla propria parte.

  • Casa di Dante Alighieri

  • Cappella Brancacci all'interno di Santa Maria del Carmine con gli affreschi del Masaccio.


Quartieri particolari e luoghi insoliti a Firenze

Firenze insolita

Firenze è invasa da turisti in qualsiasi periodo dell'anno, ma ci sono luoghi insoliti e fuori dalle classiche rotte che fanno capire come è vivere in città:

  • Biblioteca delle Oblate, si può entrare gratuitamente senza tessera o controlli e bisogna salire alla caffetteria per avere una vista pazzesca e da vicino della Cupola.

  • Santo Spirito e San Frediano sono i quartieri più tipici con viuzze strette, localini e negozietti. A Piazza Santo Spirito una domenica al mese si trova anche il mercatino vintage.

  • Giardini dell'Orticoltura con un'enorme serra di ferro del XIX secolo chiamata Tepidarium del Roster; nel giardino d'estate c'è un bellissimo localino all'aperto in cui bere e fare aperitivo. Appena sopra ci sono gli Orti del Parnaso dove si può ammirare la vista su Firenze e il serpentone che rappresenta il mito del Pitone di Delphi. Nella stessa zona anche la bellissima Chiesa ortodossa russa.

  • Mercato Centrale dove si possono acquistare i prodotti (prezzi cari) e mangiare al piano superiore dove ognuno può ordinare quello che preferisce.

  • Sant'Ambrogio, via Pietrapiana e via Gioberti con negozietti, forni, bar tipici e case liberty assieme alla vicina Sinagoga Ebraica che si illumina di azzurro la notte.

  • Ospedale degli Innocenti, punto di riferimento italiano ed europeo per la cura dei diritti dell'infanzia

  • Parco delle Cascine per fare un giro in bici o un tuffo in piscina alle Pavoniere. Vicino c'è anche la Manifattura Tabacchi, ex fabbrica di tabacco in stile fascista che oggi è stata convertita in maniera originale e luogo di eventi.

  • Abbazia di San Miniato al Monte (ci vuole una bella camminata per arrivarci); da qui parte Viale Galileo e Macchiavelli che sono bellissimi da percorrere anche solo con la auto o moto.

  • Parco San Salvi dove ebbe sede dal 1891 al 1978 l’ospedale psichiatrico di San Salvi; oggi è possibile ripercorre la storia degli edifici e sentire le sofferenze di coloro che venivano emarginati all'interno.

  • Camminata lungo l'Arno vicino la zona della Tuscany Hall.


Esperienze uniche e indimenticabili

Aperitivi e serate a Firenze

Firenze è bellissima e la sera diventa magica:

  • Tramonto da Piazzale Michelangelo con artisti di strada e una birretta o bottiglia di vino da portarsi da casa.

  • Schiacciata all'Antico Vinaio, la fila sarà lunghissima durante il giorno ma quando si arriva al banco ad ordinare occhi e pancia urlano di felicità. Se c'è spazio si può prendere anche un bicchierino di vino e mangiare sulle panchine all'interno.

  • Vista di sera da Ponte a San Niccolò per vedere Firenze e l'Arno illuminato da splenditi lampioni lungo le sue rive.

  • In estate Firenze si anima sulle rive dell'Arno con la spiaggetta i locali a Porta di San Niccolò e sulla riva opposta tra Ponte San Niccolò e Ponte Giovanni da Verazzano.

  • Visitare il CLET Studio in via dell'Olmo per scoprire l'artista irriverente che decora i cartelli stradali della città.

  • The Student Hotel Florence Lavagnini è un ostello ecclettico con installazioni artistiche, altalene perfette per instafoto e una caffetteria (fate un giro nella hall!).

  • Stazione Leopolda dove fanno le installazione artistiche e gli eventi più interessanti.

  • Firenze è la città degli Speak Easy, il più incredibile è il Rasputin a Santo Spirito. Per trovarlo dove aguzzare la vista, la porta è nascosta in una cappellina votiva nell'androne di un palazzo. Qualcuno vi aprirà la porta e vi farà scendere le scale in un posto magico dai cocktail buonissimi e particolari.

  • Aperitivo a Le Murate Caffe Letterario nel cortile del vecchio Carcere femminile e andando verso la pizzeria si può vedere il corridoio con le varie stanze.


Fuori città

Mare, laghi, castelli e buon cibo

Intorno Firenze si può passare una giornata a:

  • Per godersi la vista sulla città e ammirare le ville e gli scavi romani ed etruschi, bisogna salire a Fiesole, piccolo gioellino sulla collina di Firenze.

  • Fattoria di Maiano, un ristorante molto buono dentro l'antico castello con un grande parco dove spesso organizzano pic nic ed eventi a tema.

  • Villa Demidoff, sulle ceneri di Villa Medicea di Pratolino con un bellissimo parco all'inglese adornato da statue incredibili.

  • Certosa di Firenze, un monastero in cima alla collina.

  • Per chi ama il vino, a pochi chilometri da Firenze c'è la sede del Marchese di Frescobaldi e si può gustare il vino e buon cibo (a prezzi altini) al Quartino e al Castello di Nipozzano.

Da Firenze si possono visitare i borghi e le città più belle della Toscana. Per scoprire la Toscana, vai sull'articolo.


Suggerimenti utili:


Trasporti

A Firenze ci si sposta bene a piedi e ancora meglio con la biciletta. Esiste anche il servizio di car sharing Enjoy e i taxi che però sono costosi.


Parcheggio

Se si arriva a Firenze in auto, bisogna fare attenzione ai parcheggi perché a Firenze non ne esistono di gratuiti. Le strisce bianche sono riservate solo ai residenti, mentre quelle blu sono a pagamento e costano care. Le multe arrivano sempre e si rischia anche di vedersi portare via l'auto con il carroattrezzi. Ci sono diversi parcheggi coperti a pagamento in città oppure quello di Villa Costanza in Autostrada (che è il più economico) ed è collegato con la città tramite la Tramvia.


Il pass museale ufficiale della città di Firenze. La card costa 85€ e ha validità 72 ore (prolungabile per altre 48h). Permette l'accesso ai musei della città (tutti quelli più importanti) sia alle collezioni permanenti che le mostre temporanee.


Dormire

I quartieri migliori per dormire sono ovviamente vicino al centro: da Piazza Santa Maria Novella fino a Piazza della Libertà e Via Gioberti (Piazza Cesare Beccaria). Da evitare la zona di Porta al Prato e San Jacopino (a sinistra della stazione).


Mangiare e bere

Firenze, come tutta la Toscana, è famosa per il buon cibo. Sulla mappa sotto tutti i ristoranti migliori, i bar e locali.

Simboli della città sono Perseus, Buca Mario e il Latini per le fiorentine. Mentre per le schiacciate e i coccoli (pasta di pizza fritta farcita con crudo e stracchino) c'è il famoso Antico Vinaio ma anche altre buone botteghe come Da' Vinattieri e al Panificio Pugi. Il Santo Bevitore per la miglior terrina di fegatini (a me non piace il fegato, ma questa è buonissima). E non si può lasciare Firenze senza provare la ribollita (zuppa di pane) e per i più coraggiosi il lampredotto (il migliore è Il Pollini a Sant'Ambrogio). Infine per chi vuole qualcosa di diverso c'è il Koto Ramen.

Per un buon gelato la Gelateria La Carraia è quella più rinomata. I bar più belli sono in Piazza della Repubblica assieme al Caffè Rivoire in Piazza della Signoria dove è nato il Negroni.


Aperitivi

A Firenze ci sono infiniti posti per l'aperitivo, tra i miei preferiti da local: Caffè Letterario le Murate, Caffè Sant'Ambrogio (alla buona ma con un ottimo spritz), Amblè vicino Piazza della Repubblica, Tamerò e Volume in Santo Spirito, Caffè Dogali (fuori dal centro), il Kitsch per apericena con tanto cibo.


Rooftop

A Firenze ci sono bellissime terrazze panoramiche dove fare aperitivo: al Grand Hotel Baglioni, Se.sto on Arno al The Westin Excelsior, La Terrazza Rooftop Bar dell'Hotel Continentale, Angel Roofbar & Dining all'Hotel Calimala, la Divina Terrazza del Grand Hotel Cavour, Golden View Firenze e il Picteau Bistrot & Cocktail Bar con vista sul Ponte Vecchio, la terrazza The Social Hub dell'ostello Student Hotel, ToscaNino nella palazzo della Rinascente che fa da caffetteria e da ristorante.


Nightlife

Ovunque ci sono locali, ma le zone più vibranti la sera sono Piazza di Santo Spirito circondata da locali semplici e alternativi come il Volume, San Frediano con localini più particolari, Piazza Santa Croce e Via dei Benci dove ci sono locali per ragazzi giovani, turisti americani e la gay street. Sant'Ambrogio tra i Macci e le Murate.

Tra i locali preferiti: Manifattura per i miglior cocktail di Firenze, la Ménagére bellissima location e molto sofisticato, l'Antico Caffè del Moro - Art Bar Firenze per un'esperienza unica, Volume e Rasputin a Santo Spirito, Eby's per gli shot e le empanadas a Santa Croce, vicino il Rex Cafè per bere e ballare, il Quelo nella gay street con i cocktail buonissimi, la Fabbrica della Pedavena. In estate Firenze si riempie di locali lungo l'Arno da Ponte San Niccolò, Giardini della Fortezza da Basso, Giardini di Marte (il Light), Giardini dell'Orticoltura.

Mentre per ballare: l'Ostello Tasso (è nascosto dietro un portone ed è dentro un vecchio teatro di un ostello), il BUH, Combo Social Club, l'Otel (fuori dal centro e vera e propria discoteca), il Tenax per la musica house, il Flò d'estate a Piazzale Michelangelo.


Shopping e mercati locali

Firenze è famosa per i conciatori e le pregiati pelli, intorno al Mercato Centrale ci sono ogni giorno i banchetti e i negozi degli artigiani che vendono borse, giubbotti, guanti in pelle.

Via dei Calzaiuoli e la parallela via Roma, lo shopping di lusso in Via dei Tornabuoni.

Bellissima e storica l'antica Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella.


MUST PLACES:

Giro in bici lungo l'Arno, Tramonto da Piazza Michelangelo, aperitivo a Piazza Santo Spirito.



Itinerario in mappa:


Comentarios


IMG_5118.jpeg

Hai bisogno di info e consigli?

Saremo felici di aiutarti 😉

bottom of page