top of page

La Romagna e la Riviera Romagnola

Terra di motori, del buon cibo e del divertimento notturno, la Romagna e la Riviera Romagnola vi sorprenderanno per tutto quello che hanno da offrire.

Mare, natura, arte, enogastronimia ed entroterra meraviglioso. Raggiungibile con qualsiasi mezzo, meglio se con la moto 😎


ITINERARIO COSA MANGIARE


Riviera Romagnola

Riccione

La città di Riccione, chiamata anche Perla dell'Adriatico, è una delle mete principali della Riviera Romagnola. Qui potete camminare sul bellissimo e recente lungomare, pranzare in qualsiasi ristorante sulla spiaggia e ballare nelle sue numerose discoteche. La città offre anche il parco divertimenti Aquafan dove passare la giornata tra le piscine ed i scivoli.

La sera si trasforma in discoteca dove suonano i migliori Dj.


Mangiare: ristorante Altamarea, da Frenk sulla spiaggia, pizzeria Lowenbraun, Ombra

Aperitivi: zona 71 - 65 - 80 - 35 o qualsiasi chiringhito sul mare

Spiagge: zona 66 da Cesare o le spiagge zona Fontanelle (46-19) più economiche e con parcheggi gratuiti

Discoteche: Biblos, Villa delle Rose, e Peter Pan sono tra le migliori appena fuori la città



Rimini

Con il suo splendido Castello Malatestiano, la casa del Chirurgo dell'epoca romana, l'Arco d'Augusto e il Ponte di Tiberio, Rimini è la città perfetta per unire la storia al divertimento. La città negli ultimi due anni si è rifatta il look: ora ha un bellissimo lungomare, un raffinato centro storico assieme alle grandi spiagge attrezzate. Una chicca per chi ama Fellini, a Rimini si trovano vari omaggi in suo onore: il cinema Fulgor in stile liberty dal velluto rosso e le decorazioni interne dorate, Borgo San Giuliano con le casette dei pescatori decorate da dipinti e murales, il Grand Hotel luogo di sogno e magia e dove l'artista amava soggiornare nella suite 316.


Mangiare: ristorante da Chi Sburon, piadineria Nud e Crud, piadineria dalla Lela, ristorante Pane, Vino e Baghino, Osteria de Borg (la nostra preferita)

Aperitivi: le cantinette, una serie di localini in piazza nel centro storico, validissimo anche per la sera

Spiagge: ci sono attrezzate e non, le zone 44 e vicine fanno anche la musica la sera, da li verso il porto sono le più belle

Discoteche: Rock Island costruito sulle palafitte al porto, Coconuts e Altromondo



Cesenatico

Terza tappa marittima della nostra Riviera, Cesenatico è una carinissima città d'arte sul mare. Il suo famoso porto ospita storiche imbarcazioni in legno colorate e tutt'attorno un antico borgo di marinai e pescatori. E' anche la capitale italiana delle biciclette per cui la Bike Experience è assicurata!


Mangiare: ristorante il Trabucco, pizzeria il Giardinetto, Giorgio per carne, pesce e pizza

Aperitivi: qualsiasi bar sul lungomare o al porto, noi consigliamo Mapico lungo il canale

Spiagge: ci sono attrezzate e non, le zone vicino al porto sono più comode e carine

Discoteche: Energy, Molo 9 Cinque



Borghi della Romagna

Santarcangelo

Città natale di Tonino Guerra e Fabio de Luigi, questo borgo medievale dista solo 13 km da Rimini e vale assolutamente la pena di visitarlo. Un gioiello tutto nostro che non ha nulla da invidiare a nessun altro borgo italiano. Ogni periodo dell'anno è perfetto per una visita a Santarcangelo, dove si possono ammirare le Grotte tufacee del Colle Jovis, la Torre del Campanone, Porta Cervese, Piazza delle Monache, Chiesa Collegiata, Pieve di San Michele e Sferisterio che danno tutti un tocco magico alla città. A Santarcangelo ci sono tantissime sagre ed eventi in ogni stagione: Festa di San Martino, Calici di Vino, Teatro in piazza e molto altro.


Mangiare: si mangia benissimo! Le migliori cucine si trovano a La Sangiovesa, il Lavatoio (bellissimo e romantico con serate jazz), Da Oreste, Calicando, Lazaroun e Trattoria del Passatore, Pizzeria da asporto e al taglio La Rustica, Osteria il Campanone

Aperitivi: qualsiasi bar in centro, noi consigliamo Il Cortile di Camilla

Musei: Museo del Bottone, museo Onde Invisibili, grotte private visitabili(vicino l'osteria da oreste)

Locali: Il Cortile di Camilla, Ottavino, tutto quello che vi ispira perchè ci sono tantissimi localini in tutto il borgo



San Leo e Pennabilli

Frequentato da Dante Alighieri e San Francesco e dal famoso alchimista Conte Cagliostro (che qui fu imprigionato e mori), il borgo San Leo racchiude una fortezza medievale poi trasformata in carcere, il Duomo, la Pieve, la Torre Civica e la chiesa della Madonna di Loreto. Questo forte domina la Valmarecchia ed è una meta turistica molto ambita; qui si tiene in estate anche il festival dell'Alchimia.

Per raggiungere San Leo è possibile tagliare per San Marino, la più antica Repubblica del mondo, e ammira un entroterra ricco di verde e svariati borghi tra cui Petrella Guidi con la terrazza panoramica e l'omaggio a Fellini e Pennabilli borgo famoso per Tonino Guerra, il Festival degli Artisti in piazza (con tanti acrobati e musica fino al mattino) e l'altare tibetano con la campana di Lhasa inauguarta dal Dalai Lama.


Mangiare: Agriturismo La Cegna, Taverna delle Guardie, La Corte di Berengario II

Aperitivi: bar Alchimia

Musei: Palazzo Mediceo, Museo d'Arte Sacra



Il Maioletto per il trekking

Alla Romagna appartengono tantissimi castelli, fortezza e rocche, la maggior parte restaurate e visitabili. Altre purtroppo no, esempio lo è quello del Maioletto, un'antica rocca ormai rudere ma altrettanto affascinante per la sua posizione con vista sull'intero territorio circostante. Il perchè non sia arrivato intatto ai giorni nostri è un mistero, anche se una leggenda racconta di un misterioso ballo angelico, dove la popolazione era intenta a ballare nuda sotto la pioggia per tre giorni di seguito. Essendo all'epoca un ballo trasgressivo, un angelo ammonì le persone e scagliò un fulmine sulla rocca che distrusse la stessa e le abitazioni circostanti. Leggende a parte, la storia narra di un fulmine che nel 1644 fece saltare la polveriera che distrusse gran parte della rocca.

Per raggiungerlo bisogna avere un pò di fiato e per farlo ci sono due percorsi disponibili, il più facile è quello che parte dalla chiesa di Maioletto, dove ad un certo punto ci si può aiutare con una corda per salire il pezzo più impervio. Oppure si può fare il sentiero lungo dal lato della Carpegna e fiancheggiare i calanchi. Tutt'intorno regna la natura e arrivati alla rocca si può vedere dall'alto il panorama e la parte di montagna franata a causa di un terremoto che ha distrutto le abitazioni locali in epoca antica (circa nel 1700).



Entroterra in generale

Potremmo scrivere all'infinito sui borghi da visitare in Romagna, un entroterra ricco di storia e di segreti. Che siate in macchina o in moto potete visitare anche altri piccoli borghi quali Coriano con il Museo di Marco Simoncelli, Mondaino e il Palio del Daino a ferragosto, Montebello e il Castello di Azzurrina dove si posso ancora udire le risate della bambina scomparsa, Montefiore per la rocca e la sagra delle castagne in autunno, Montegridolfo riportato allo splendore grazie alla stilita Alberta Ferretti e con un bel Museo della Guerra (qui passava la linea gotica). Mentre piu a nord Brisighella e Longiano, dove assaporare la cucina tipica come le piadine morbide e alte, divertirsi tra le dolci curve e scoprire la storia e l'arte che questi posti vogliono raccontare!


Vicino alla Romagna

Parco San Bartolo e Tavullia

Attaccato al confine con la Romagna ci sono due posti che non possiamo non nominare.

Il primo è il meraviglioso Parco del San Bartolo: paradiso per bici e motociclette. Da Gabicce Monte si può ammirare un panorama sulla riviera fino a Cesenatico sensazionale; qui ci sono ottimi ristoranti con vista e un piccolo borghetto in cui fare due passi. Continuando tra le curve ci sono i paesini di Casteldimezzo e Fiorenzuola di Focara, da quest'ultima si può scendere con una bella camminata fino alla spiaggia incontaminata e con l'acqua bella.

Infine vicino il borgo di Tavullia con la casa di Valentino Rossi, il ranch e la V46.




🥂 Cosa mangiare in Romagna:

- Cappelletti in brodo (in inverno)

- Passatelli in brodo (in inverno) o asciutti di pesce in estate

- Tagliatelle (ragù o altro)

- Ravioli (mille gusti)

- Lasagne (in inverno)

- Piadina romagnola con mille gusti (tutto l'anno per fortuna)

- Porchetta (la nostra preferita con pane o piadina)

- Grigliata di pesce che da noi si fa con il pane



Itinerario Map:


IMG_5118.jpeg

Hai bisogno di info e consigli?

Saremo felici di aiutarti 😉

bottom of page