top of page

Amsterdam

La città dei tulipani, delle biciclette, dei mulini a vento, dei canali e dei coffee shop.



Amsterdam è una città che attira visitatori e lavoratori da tutta Europa grazie alla sua ricchezza e alla sua tolleranza; qui, infatti, le coppie dello stesso sesso si possono sposare dal 2001 e la cannabis come la prostituzione sono state legalizzate e regolamentate.

🚲Noleggio delle bici dappertutto in città


Case storte e strette

Ad Amsterdam le case sono strette e sembrano storte, una caratteristica che le rende uniche.

Sono strette perché lo Stato in passato esigeva il pagamento di un’imposta a seconda della larghezza della casa, così gli abitanti iniziarono a edificare case strette, sviluppate in altezza. La casa più stretta è larga solo 101 centimetri e si trova in via Singel al numero 7.

Sono storte perché la città ha problemi alle fondazioni e gli edifici devono essere il più leggeri possibili per rimanere stabili sopra un suolo paludoso. Le case nel passato venivano costruite su pali di legno e con i fianchi legati gli uni agli altri per mantenere un maggiore equilibrio; purtroppo, col tempo e l'umidità le fondamenta di legno sono diventate sempre meno robuste rendendo le case pendenti.

🛌 Luogo perfetto per dormire e girare la città



Musei

In città ci sono famosi musei come il Rijksmuseum dove si trova il dipinto della Ragazza con il turbante di Vermeer, il meraviglioso Van Gogh Museum e lo STRAAT museum (dall’altra parte del canale, per provare l’esperienza del traghetto e per vedere la città da un altro punto di vista). Altro importante museo è la Casa di Anna Frank, dove si può vedere il passaggio segreto che portava al nascondiglio di Anna e dove ritrovarono il diario e oggetti a lei appartenuti. Il Diario di Anna Frank è stato letto da milioni di persone e tradotto il 70 lingue; fu pubblicato nel 1947 dal padre di Anna, 2 anni dopo la sua morte di avvenuta nel campo di concentramento di Bergen-Belsen

🎫 Rijksmuseum link - Museo Van Gogh link - Casa Anna Frank link



Canali e Houseboats

Amsterdam viene spesso chiamata anche “Venezia del Nord Europa” per i suoi 160 canali che si estendono per oltre 100 km. La maggior parte furono costruiti nel XVI secolo per trasportare merci e difendersi da potenziali invasori. Dopo la Seconda Guerra Mondiale su questi canali iniziarono ad essere ormeggiate delle case galleggianti, utilizzate come alloggi temporanei per i lavoratori durante la carenza di abitazioni dopo la guerra. Oggi esistono più di 2000 Houseboats e molte sono state trasformate in appartamenti/hotel per i turisti.

Una di queste è molto particolare, è un santuario per i gatti. Si chiama De Poezenboot “The Catboat” e si trova a Singel 38 /G. Fu fondato nel 1966 ed è capace di ospitare un massimo di 50 gatti; di solito sono malati o abbandonati, vengono rimessi in sesto e messi a disposizione di chi li volesse adottare. Si possono fare delle piccole donazioni per aiutare il santuario a continuare la sua opera.



Tulipani

Tappa imperdibile è il folkloristico e colorato mercato dei fiori "Bloemenmarkt", dove fiori e piante vengono esposti su delle chiatte in fila fino alle 5 circa del pomeriggio dal 1862.

Tra i tanti fiori, il tulipano è uno dei simboli di Amsterdam. Introdotto dalla Turchia nel 1500 destò meraviglia e diventò sempre più popolare, scatenando una competizione che sfocio nella “bolla dei tulipani”: un singolo bulbo poteva valere più di una casa e di interi allevamenti.

Oggi tutti accorrono in città durante il periodo della fioritura dei tulipani (da metà marzo a metà maggio, con il periodo di massima fioritura a metà aprile).

Si può visitare il famoso parco Keukenhof con oltre 7 milioni di fiori; raggiunibile in auto, con una visita organizzata o con i mezzi pubblici (da Leidseplein, Rijksmuseum o Museumplein prendere il transfer 397 per arrivare alla stazione di Hoofddorp, da lì prendere l’autobus 859 per arrivare a Keukenhof).

Oppure si può semplicemente fare un giro in bicicletta tra i campi di tulipani nella zona di Lisse o Leiden. Basterà noleggiare la bici in città e prendere un treno per Haarlem. Fuori dalla stazione chiedere indicazioni per le città di Lisse o Leiden oppure per i “tulip fields” e iniziare a pedalare!

🎫 Parco tulipani Keukenhof link circa 17 euro (ogni anno cambiano le date di apertura e chiusura)



Coffee Shop

Amsterdam è nota anche per i suoi coffee shops: ce ne sono più di 200. All’interno non si può consumare alcool ma solo caffe e altri analcolici e si può provare la space cake (noi l'abbiamo provata e ci siamo fatti due risate) e vari tipi di cannabis. Se non si è abituati a fumare, è meglio provare le più soft possibili. È bene sapere che bisogna seguire delle regole: si può fumare solo dentro i coffee shop e casa propria; alcuni hotel e ostelli lo permettono e altri no.

Bella come location, è il coffee shop: Original Dampkring Coffeeshop.


,

Red Lights (quartiere luci rosse)

Se durante il giorno ci si dedica alla storia, di sera Amsterdam si accende di luce e voci. Tra questi il quartiere a luci rossi, il Red Lights: caratterizzato davvero da luci rosse, sexy shop, locali di intrattenimento e bellissime prostitute in vetrina che scelgono i loro avventori (e ne scartano la maggior parte). È vietato scattare foto alle vetrine, pena una bella multa.





Heineken e altre birre

Amsterdam ha una lunga tradizione di mastri birrai. La birra Heineken è nata proprio qui e il marchio oggi è il primo produttore in Europa e il secondo nel mondo, con al suo interno anche Amstel e Birra Moretti. È possibile visitare il primo birrificio aperto dall’Heineken ad Amsterdam nel 1864 e fare il tour interattivo dell’Heineken Experience oppure visitare il primo birrificio olandese fondato nel 1407 che ha sede ad Haarlem (1 ora da Amsterdam).

🎫 Heineken Experience link



Altre escursioni vicine:

Tra le escursioni vicine ad Amsterdam da non perdere ci sono il borgo fatato di Giethoorn e i mulini di Zaansche Mill.



Buon viaggio!

Commentaires


IMG_5118.jpeg

Hai bisogno di info e consigli?

Saremo felici di aiutarti 😉

bottom of page